User

Password

Recupero Password

Path: Home » Indice Pubblicazioni » Doc.Tecnici CTI » Documenti Tecnici » CTI - R 2/2005 - Rev 05/2005 della R ...

Doc.Tecnici CTI

CTI - R 2/2005 - Rev 05/2005 della R 2/2003 - Raccomandazioni CTI per l'uso delle raccolte ISPESL, revisione ’95, nell'ambito della Direttiva CE 97/23

Pubblicazione

Data: 05-2005

Autore: SC 03 - Generatori di vapore e impianti in pressione

Collana: Documenti Tecnici

Note:
Raccomandazioni CTI elaborate con la collaborazione di Costruttori, Utilizzatori e Organismi di controllo.
Sostituisce la Raccomandazione R 2/2003 di Aprile 2003.
Poiché la pubblicazione delle norme armonizzate EN 13445, EN12952 e EN 12953 ha evidenziato l’esigenza di un’ulteriore aggiornamento delle Raccomandazioni, nell’ambito del Sottocomitato n° 3 del CTI è stato costituito il Gruppo di lavoro “JMC – Ampliamento della
Raccolta M ed S” presieduto dall’ing. Mauro Scasso, Segretario generale dell’I.I.S., e coordinato dal sig. Antonio Fugazzi dell’I.I.S.
L’attuale revisione delle Raccomandazioni prende in esame quelle parti delle Raccolte M ed S Rev. 95 non in linea con l’Allegato I della Direttiva 97/23/CE adeguandole a quanto previsto dalle citate norme armonizzate relative alla costruzione di attrezzature per gas e vapori non sottoposti a fiamma (EN 13445), ai generatori di vapore a tubi di acqua (EN 12952) ed ai generatori di vapore a tubi da fumo (EN 12953).
Nella attuale revisione è stata inserita anche una nuova Specifica tecnica, alternativa ma non sostitutiva, relativa al dimensionamento delle Spie di vetro per apparecchi a pressione (Cap. M.15.C), curata e redatta a suo tempo da uno specifico Gruppo di Calcolo del Sottocomitato 3 presieduto dall’ing. Tulli dell’Ispesl.
L’utilizzo contemporaneo delle Raccolte ISPESL revisione 1995, delle Errata-Corrige al 31/3/2003 delle Raccolte VSR e VSG rev. 95 (tutte pubblicate dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato) e di
queste Raccomandazioni CTI per l’uso delle Raccolte Ispesl permettono al fabbricante di apparecchi a pressione di avere a disposizione un Codice di progettazione e costruzione che rispetta, per quanto riguarda i pericoli (rischi) dovuti alla pressione presi in considerazione e trattati dalle citate Raccolte Ispesl, i relativi Requisiti essenziali di sicurezza previsti nell’Allegato I
della Direttiva PED.


Racc2_05.pdf (196 KB)



Via Scarlatti 29, 20124 Milano
Tel. +39 02 266.265.1
Fax +39 02 266.265.50
P.IVA 11494010157

Social CTI

Seguici!

Twitter

Disclaimer / Privacy | Qualità  / Requisiti Tecnici